Vetro lucido (piani lavabo)
Lo sporco leggero può essere rimosso con acqua pulita e una spugna o un panno morbido. È inoltre possibile utilizzare i detergenti per vetri disponibili in commercio. Rimuovere lo sporco più ostinato quando necessario utilizzando prodotti per la casa delicati. Le macchie di vernice possono essere rimosse con alcool, acetone o acquaragia. Risciacquare con abbondante acqua pulita dopo l`applicazione. Evitare l`uso di strumenti taglienti (lame di rasoio, raschietti), in quanto potrebbero causare graffi.
Vetro satinato (piani lavabo)
Per conservare il valore del vetro satinato, si consiglia di trattare la superficie leggermente ruvida di questo materiale con maggior cura rispetto al vetro lucido. Rimuovere le impurità nella consueta procedura a umido utilizzando abbondante acqua, una spugna morbida, pelle di daino o i detergenti per vetri disponibili in commercio. Per evitare la formazione di aloni, asciugare il piano lavabo con un panno di cotone pulito, seguendo sempre la stessa direzione. Per le macchie di sporco ostinato si consiglia l`impiego di un`apposita gomma per sporco disponibile in commercio. Quest`ultima può essere usata asciutta oppure inumidita.
Pietra calcarea e arenaria
Le pietre calcaree o arenarie non possono essere trattate in modo tale che un`impregnazione ne impedisca totalmente la formazione di macchie. Non lasciare quindi per molte ore liquidi sul piano lavabo, ma rimuoverli immediatamente. Le istruzioni sottostanti aiutano a mantenere invariato l`aspetto della vostra pietra naturale: i materiali calcarei quali pietra calcarea e arenaria si possono sciogliere con acidi. Pertanto, solo evitando detergenti acidi se ne può garantire lo stato naturale nel corso degli anni. Sono assolutamente da evitare i detergenti aggressivi come anche quelli a base di aceto o limone. In caso contrario, il calcare presente nella pietra naturale, a contatto con l`acido, si trasforma in gesso, il colore sbiadisce e la superficie lucida diventa opaca.
Granito
I materiali resistenti agli acidi, come ad esempio il granito, sono relativamente poco inclini ad assorbire lo sporco. Le superfici lucide possono essere pulite con acqua pulita. Si sconsiglia vivamente l`uso di detergenti aggressivi. È consigliabile ridurre al minimo indispensabile l`applicazione di acqua e dei prodotti per la pulizia e la cura. Lo sporco ostinato deve essere rimosso su piccole aree con spazzole e se necessario con un detergente a pH neutro. I pulitori universali e i detergenti per la casa, come ad esempio i detersivi, non sono idonei per la cura della pietra naturale, in quanto ne ostruiscono i pori e con il passare del tempo, la pietra assume un aspetto oleoso.
Finitura legno (piani lavabo e mobili)
Per le superfici con finitura legno non sono necessari detergenti speciali per la cura o la pulizia. La migliore protezione è la pulizia quotidiana con un panno umido, che rimuove facilmente lo sporco ancora di lieve entità. Al termine della pulizia, è indispensabile asciugare con un panno morbido. Per le macchie ostinate (ad es. depositi di calcare) lasciare agire per qualche istante un detergente delicato senza componenti abrasivi, quindi asciugare con un panno. Non utilizzare lucidi per mobili né detergenti a base di cera. Questi tendono infatti a infiltrarsi nella strutturazione della superficie di finitura legno, formando uno strato appiccicoso incline a legarsi con lo sporco.
Impiallacciato legno (piani lavabo e mobili)
Le superfici in vero legno possono essere pulite con uno straccio della polvere asciutto. È importante seguire sempre la direzione delle fibre del legno, così da rimuovere eventuali impurità che si nascondono nei pori. Per eliminare lo sporco ostinato si presta un panno di pelle di daino inumidito o una spugna umida a pori sottili. All`acqua si può aggiungere un detergente delicato. Non utilizzare detergenti abrasivi né a base di acidi, solventi o grassi. Inoltre non sono idonei detergenti a base di ammoniaca, acetone e diluizioni di resina nitro e resina artificiale. Altrettanto vale per i lucidi per mobili e i detergenti a base di cera, che possono aderire alle strutture delle superfici in legno. In ogni caso è fondamentale asciugare con grande cura al termine della pulizia utilizzando un panno morbido.
Vernice
Per la pulizia si prega di utilizzare un panno morbido umido, pulendo la superficie senza esercitare una forte pressione. Quindi asciugare con un panno morbido. Utilizzare detergenti per la casa solubili in acqua. Evitare l`uso di detergenti aggressivi o abrasivi come anche di lucidi e cere. Inoltre, Alape sconsiglia l`uso di pulitori a vapore. Per rimuovere lo sporco ostinato è piuttosto indicato l`uso di un normale detergente per vetri. Sulle superfici laccate lucide le tracce dovute all`uso sono visibili più facilmente rispetto alle vernici opache, quindi è opportuno trattarle con maggior cura. In caso di uso prolungato possono sorgere lievi graffi, che non compromettono tuttavia l`idoneità all`uso del mobile.
Cromo
Lo sporco leggero può essere rimosso con una soluzione detergente. In alternativa, la superficie può essere trattata con un pulitore per vetri privo di cloruro. Una lucidatura finale con un panno morbido asciutto garantisce una superficie assolutamente brillante. Si prega di evitare l`uso di prodotti contenenti acido cloridrico, acido acetico, detergenti a base di carbonato di sodio o solventi, polveri abrasive o pulitori per lamiere/argento.
Specchi
Non tutti i detergenti sono idonei per le superfici di specchi. Agenti chimici quali soluzioni alcaline o gli acidi vanno generalmente evitati. Anche i detergenti per vetri possono, in caso di uso improprio prolungato, danneggiare la superficie a specchio. Si raccomanda quindi di trattare sempre queste superfici con abbondante acqua pulita. Si eviterà così l`azione abrasiva causata dalle particelle di sporco. Come additivo per le macchie ostinate consigliamo di aggiungere all`acqua tiepida un detergente delicato sulla pelle e di strizzare bene la pelle di daino prima di procedere alla pulizia delle superfici a specchio. Quando si asciuga lo specchio, prestare particolare attenzione al bordo inferiore. Rimuovere eventuali gocce con un panno morbido asciutto.
Acciaio vetrificato
Lo sporco normale può essere facilmente rimosso con una spugna morbida inumidita o un panno. Come detergente si presta un prodotto per la pulizia di casa non abrasivo disponibile in commercio. Evitare l`uso di detergenti e pulitori aggressivi, in quanto possono danneggiare la superficie. Dato che i depositi di calcare danneggiano continuamente la superficie, pulire i lavabi e i lavabi a muro con regolarità, per evitare la formazione prematura di calcare. Dovessero tuttavia formarsi depositi di calcare, possono essere rimossi con una soluzione tiepida di acqua e aceto, diluiti con rapporto 1:1. Importante: non applicare aceto non diluito. Dopodiché risciacquare abbondantemente con acqua.
Acciaio vetrificato con superficie idrorepellente
Le superfici idrorepellenti formano una barriera tra l`acciaio vetrificato e i depositi in parte aggressivi, provocati soprattutto dall`acqua dura. Esse modificano la tensione della superficie, facilitando lo scorrimento delle gocce d`acqua. Tuttavia, una superficie idrorepellente non impedisce il deposito di minuscoli residui di acqua sul lavabo, che in seguito all`evaporazione lasciano depositi di calcare. Tali depositi possono essere tuttavia rimossi senza sforzo dalle superfici idrorepellenti, prevenendo così danni duraturi causati dai depositi di calcare. Per la rimozione di sporco consigliamo l`utilizzo di una spugna morbida non abrasiva e un prodotto per la pulizia di casa non abrasivo disponibile in commercio. È assolutamente da evitare l`uso di detergenti aggressivi che graffiano le superfici e quindi ne possono danneggiare la protezione superficiale. Lo stesso vale per gli apparecchi di pulizia che possono danneggiare o graffiare le superfici.
Firnis
Lo sporco leggero di norma può essere rimosso utilizzando un panno morbido leggermente inumidito. Per lo sporco ostinato usare una miscela di acqua e detergente delicato. Se rimangono delle superfici umide, asciugarle con un panno. Limitare l'uso di detergenti abrasivi, a base di alcol o solventi, prodotti per lucidatura e cera. Alape sconsiglia inoltre l'uso di pulitori a vapore oppure oggetti a spigoli vivi (come lame per rasatura o altro).